Criolipolisi: cos’è, come funziona e quali sono i risultati

Criolipolisi: cos’è, come funziona e quali sono i risultati

La criolipolisi è un trattamento di medicina estetica non invasivo che permette di eliminare il grasso in eccesso attraverso l’utilizzo del freddo. 

È consigliata a donne e uomini che vogliono migliorare e rimodellare l’aspetto del loro corpo attraverso una valida alternativa non chirurgica alla liposuzione. 

Attraverso un particolare macchinario si agisce su determinate parti del corpo per innescare il processo di lipolisi, ovvero lo scioglimento del grasso.

Quali risultati si ottengono? Come funziona il trattamento criolipolisi? Scopriamolo. 

Cos’è la criolipolisi?

Il termine criolipolisi deriva dal greco “kryos” che significa freddo e richiama il metodo della procedura. La criolipolisi sfrutta le basse temperature per attivare il processo di scioglimento del grasso (lipolisi), che sarà poi smaltito naturalmente dall’organismo. 

Questo nuovo trattamento non chirurgico permette di ridurre le adiposità localizzate e dare un aspetto rimodellato al corpo in modo graduale e permanente. Le cellule adipose, infatti, una volta eliminate non potranno più formarsi, proprio per questo è un trattamento considerato valido in alternativa ad altri trattamenti più invasivi.

In base alla profondità del tessuto adiposo verrà stabilito quanti trattamenti occorre fare e gli intervalli di tempo tra una seduta e l’altra. Il trattamento è possibile eseguirlo su poche zone alla volta, quindi per raggiungere i risultati desiderati bisogna sottoporsi a più sedute. In genere bastano 2-3 trattamenti e un intervallo di tempo tra i 2 e i 4 mesi. 

Zone indicate per il trattamento criolipolisi

La criolipolisi è un trattamento molto richiesto per le zone del corpo con adiposità localizzate, difficili da combattere con la sola attività fisica e l’alimentazione. 

È, in particolare, indicata per eliminare il grasso presente sull’addome, fianchi, braccia, interno ed esterno cosce, ginocchia, schiena e culotte de cheval.

Vediamo qui di seguito come funziona nello specifico.

Criolipolisi: come funziona?

Nella prima fase viene valutata la situazione del paziente, le zone da trattare e i risultati desiderati. Sulla base di questi dati verrà poi stabilito quante sedute sono necessarie per il trattamento.

Nella criolipolisi viene utilizzato un macchinario che permette di ricreare il freddo sulla pelle e agire su determinate zone del corpo. La zona adiposa viene cosparsa di gel e risucchiata all’interno di un manipolo a forma di coppetta collegato al macchinario e raffreddata secondo le temperature stabilite.

Il trattamento è, quindi, localizzato solo sulle zone dove è depositato il grasso, così da evitare il danneggiamento della cute circostante o di altri tessuti. Le cellule adipose vengono cristallizzate e i lipidi contenuti all’interno vengono espulsi dall’organismo attraverso il sistema linfatico.

Il trattamento dura circa un’ora, a seconda della zona da trattare, durante il quale non si avvertirà nessun dolore, soltanto una sensazione di freddo e una lieve tensione della pelle. 

I primi risultati saranno visibili già dalle prime settimane, il processo tuttavia si completa in 8-12 settimane in cui sarà possibile notare i risultati definitivi. 

Quali risultati si ottengono con la criolipolisi?

I risultati della criolipolisi sono immediati e definitivi dato che le adiposità non si riformano, soprattutto se si abbina un corretto stile di vita sano e una corretta alimentazione. 

In base alla zona del corpo trattata si può ottenere una riduzione del tessuto adiposo del 25% (da 2 a 5 cm) per ogni seduta.

Già dalle prime 2-3 settimane dal trattamento si percepiscono i primi risultati, ma dopo 2-3 mesi sarà possibile osservare il risultato definitivo, ovvero: una riduzione dei tessuti adiposi e del volume naturale della zona trattata. 

I vantaggi della criolipolisi 

Come già anticipato, la criolipolisi è una valida alternativa ad interventi chirurgici come la liposuzione. Ecco quali sono i vantaggi rispetto ad altre tecniche più invasive:

  • il trattamento viene eseguito senza l’uso di bisturi o bisturi. 
  • Non danneggia la pelle e i tessuti, è indolore e non lascia cicatrici.
  • Permette di smaltire il grasso in modo del tutto naturale.
  • Non serve anestesia, ricovero, nè un periodo di convalescenza.
  • Dopo il trattamento si può ritornare alle normali attività quotidiane. 

Effetti collaterali, controindicazioni e limiti

La criolipolisi non presenta particolari effetti collaterali, solo lievi arrossamenti, prurito e formicolio che svaniscono in 1-2 settimane. 

Il trattamento è controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento ed è sconsigliato anche a pazienti che soffrono di patologie epatiche, in quanto lo smaltimento dei lipidi richiede il corretto funzionamento del fegato. Proprio perché uno dei consigli è quello di bere molta acqua nelle settimane successive al trattamento. 

È bene chiarire che la criolipolisi non è un metodo di dimagrimento ma bensì di rimodellamento del corpo.

Per questo non è indicata per chi è in forte sovrappeso e ha un’importante rilassamento del tessuto cutaneo, in quanto la tecnica è indicata per ridurre la massa grassa di determinate zone del corpo che non devono essere abbastanza spesse da impedirne l’inserimento all’interno del macchinario.    

Vuoi saperne di più e prenotare un appuntamento conoscitivo? Contattaci!